Ginkgo Sandoz 120
lunedì, 2 luglio 2012

Quando la memoria peggiora.

Massima concentrazione e una buona memoria: questo è ciò che ci auguriamo tutti di avere fin in età avanzata! Tuttavia, anche persone nel fiore degli anni si accorgono che la memoria talvolta li abbandona e la loro concentrazione lentamente diminuisce. Fortunatamente non siamo del tutto in balia del processo di invecchiamento mentale. Conun’alimentazione bilanciata, movimento fisico giornaliero ed esercizi per il cervello ognuno può contribuire a preservare la propria efficenza mentale.


L’Estratto di Ginkgo Biloba (EGB) è sempre più utilizzato per alleviare i sintomi del deterioramento cognitivo correlato all’età, quali le amnesie, la demenza vascolare e la demenza d’Alzheimer (PMID 7675979). Recenti studi sembrano indicare che l’EGB (120 mg- 600 mg) migliora moderatamente diversi processi cognitivi (PMID 14754386). Numerosi esperimenti con EGB nel trattamento e nella prevenzione del morbo di Alzheimer hanno dimostrato miglioramenti significativi nella cognizione (PMID 20236541). Il meccanismo d’azione dell’EGB non è ancora chiaro, ma sicuramente è probabile che coinvolga diversi processi. I principi attivi dell’EGB sono principalmente i glicsoidi flavonoli (24%) e i comporti terpenici quali il ginkgolidi e la bilobalide (6%) con una piccola percentuale di proantocianidine (PMID 11475535). I composti dimostrano delle proprietà antiossidanti potenti che potrebbero avere un ruolo importante per gli effetti neuroprotettivi dell’EGB (PMID 14523543). Inoltre, l’EGB influenza diversi neurotrasmettitori che sono considerati critici nei processi cognitivi (PMID 11090296). In modo particolare, l’EGB rafforza i processi colinergici in diverse regioni corticali (PMID 18211362). Studi su modelli animali ci dicono che l’EGB aumenta il rilascio di acetilcolina nelle sinapsi di alcune aree cerebrali (PMID 8997551), migliorando di conseguenza l’esecuzione di comportamenti che coinvolgono la memoria spaziale, attenuando l'amnesia e aumentando la densità di alcuni recettori cerebrali. La modulazione del sistema colinergico da parte dell’EGB è pertanto in grado di influenzare i processi cognitivi. Questi miglioramenti sono inoltre associati ad un’aumentata circolazione sanguigna cerebrale.

L’efficacia di Ginkgo Sandoz® 120.

Con l’azione del ginkgo biloba, Ginkgo Sandoz® 120 supporta la memoria e l’efficienza mentale. Il ginkgo biloba favorisce la circolazione (in particolare nei piccoli vasi e nei microvasi sanguigni), garantendo un miglior apporto di ossigeno alle cellule. Non appena il cervello è meglio irrorato, aumenta anche l’apporto di ossigeno, il che può avere un effetto positivo sulla memoria. Anche i disturbi circolatori del cervello che si manifestano con vertigini possono trarre beneficio dall’assunzione di Ginkgo Sandoz® 120.